Follow:
    Recensioni

    Gli orti degli arti di Biagio Bagini e Gian Luigi Carlone

    Gli orti degli altri di Biagio Bagini - interno storie

    Mentre scrivo di questo libro, Gli orti degli altri di Biagio Bagini e Gian Luigi Carlone (Edizioni Corsare), il mio vicino di casa è intento a lavorare il suo pezzettino di terra, o meglio a curarlo. È da circa un mese che traffica incessantemente tra sementi e piantine. Il pianerottolo per un certo periodo è diventato una serra. La sera, poi, è dell’acqua. Continua a leggere…

    Share:
    Into the read

    Dicesi paesaggio

    Dicesi paesaggio - interno storie

    paeṡàggio s. m. [der. di paese, sul modello del fr. Paysage]. – 1. Veduta, panorama; parte di territorio che si abbraccia con lo sguardo da un punto determinato: un p. pittoresco, incantevole, ridente, melanconico; p. campestre, montuoso, marino; p. invernale; ammirare il p.; dalla finestra si vede un bellissimo paesaggio. Con riferimento a panorami caratteristici per le loro bellezze naturali, o a località di particolare interesse storico e artistico, ma anche, più in generale, a tutto il complesso dei beni naturali che sono parte fondamentale dell’ambiente ecologico da difendere e conservare. […] 2. P. geografico, il complesso degli elementi che costituiscono i tratti fisionomici di una certa parte della superficie terrestre; si può considerare come la sintesi astratta dei paesaggi visibili, in quanto rileva di essi soltanto i caratteri che presentano le più frequenti ripetizioni sopra uno spazio più o meno grande, superiore in ogni caso a quello compreso da un unico orizzonte: p. carsico, glaciale, desertico, se gli elementi caratterizzanti prescelti sono quelli fisici del suolo; p. forestale, steppico, in base a elementi fitogeografici; p. a risaie, minerario, portuale, in base a elementi antropici. […] Continua a leggere…

    Share:
    Recensioni

    Spaesamenti, viaggi in Giappone

    Viaggi in Giappone - interno storie

    Nel mio immaginario il Giappone si riduce ai cartoni degli anni ‘80-’90 – Marrabbio, Mimì, cugina della ben più famosa Mila e una pioggia di fiori di ciliegio -, alla cerimonia del tè e a qualche film. Troppo poco per conoscere un paese. Ai tempi dell’università, prima che negli ultimi anni scoppiassero la mania e il turismo nipponico, sognavo di andarci. Poi è passato l’incanto. Si cambia. Si sposano altri interessi. Continua a leggere…

    Share: