Follow:
Fuori dai libri

Giornata mondiale del libro: i libri che vorrei leggere

I libri che vorrei leggere - interno storie

In più occasioni ho avuto modo di parlare dei miei libri preferiti, i miei punti di riferimento ma non che mi hanno cambiato la vita (non credo a questo potere magico se non nell’esperienza diretta), di quelli a cui sono più legata per aver rintracciato un frammento di me, un sussurro di natura, un racconto poetico. Sono le letture che occupano lo scaffale di una libreria ideale che con il tempo, vengono riposti in alto o in basso, vengono rivalutati e ripensati alla luce dei cambiamenti generazionali, degli interessi, dell’attualità.
Oggi 23 aprile, giorno in cui si celebra la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, invece ho pensato a parole leggere, ai libri che vorrei procurarmi appena (chissà quando) cominceremo a riprendere la nostra vita in mano, quando librerie e biblioteche apriranno i battenti. Proprio quei libri che ho riservato per i momenti più propizi, dalla letteratura italiana del Novecento, dalla quale traggo sempre ispirazione, ricca di scritture modello, alla nordica per passare alla narrativa per ragazzi. Ho solo tralasciato gli albi, perché sarei andata troppo per le lunghe. Questa è la mia selezione che risponde all’urgenza – passatemi il termine –, l’istinto, al sollievo sentimentale.
E tu cosa leggerai?

La strada di San Giovanni di Italo Calvino (Mondadori);

Il pastore d’Islanda di Gunnar Gunnarsson (Iperborea);

Le avventure di Tom Sawyer di Mark Twain (Einaudi);

Le piccole virtù di Natalia Ginzburg (Einaudi);

La barca e io di Tove Jansson (Iperborea);

Carte false di Valeria Luiselli (La Nuova Frontiera);

Il libro di Bullerby di Astrid Lindgren (Salani);

Le confidenze di Britt-Mari di Astrid Lindgren (Mondadori ragazzi);

Mirtilli o l’importanza delle piccole cose di Henry D. Thoreau (Lindau Edizioni);

Racconti ritrovati di Anna Banti (La nave di Teseo);

Famiglie ombra di Mia Alvar (Racconti edizioni);

Qui, dove ci troviamo di John Berger (Bollati Boringhieri)

Commenti da Facebook

Share:
Previous Post Next Post

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Commento

Lascia un commento