Follow:
Fuori dai libri

Milano romantica, il racconto in una mostra

Milano romantica, il racconto in una mostra - Hayez - interno storie

Sarà stata la giornata soleggiata, ma quando esci dalla metro ti appare la maestosità del Duomo e una Milano raggiante che lentamente prende il ritmo. Attraversi la Galleria Vittorio Emanuele II e ti ritrovi in Piazza della Scala.
Il cuore della città pulsa di romanticismo. E non a caso Romanticismo è il titolo dell’esposizione visitabile fino al 17 marzo 2019, un percorso di circa duecento opere che mette in luce la vivacità culturale della città meneghina.

Milano romantica, il racconto in una mostra - Gallerie d'Italia - interno storie
Il punto di partenza è Gallerie d’Italia, la bellezza dell’interno vale la visita. Gli infiniti, le rovine, i paesaggi in primo piano – con molte sorprese in punta d’acquerello di Giuseppe Pietro Bagetti –, così inizia l’esplorazione della mostra, attraverso i temi che hanno fatto da preludio e meglio definito il Romanticismo; per poi lasciare spazio agli scorci di Milano di Angelo Inganni e Carlo Canella. Si passerà successivamente alle prime insurrezioni che hanno portando all’unità nazionale, inquadrati meglio in alcuni dipinti al Museo Poldi Pezzoli.
In una sala campeggiano i due ritratti di Manzoni, lui che così schivo, ha ceduto all’estro di Giuseppe Moltemi, Massimo D’Azeglio e Francesco Hayez. Quest’ultimo l’ha immortalato nella celebre immagine che conosciamo, con in mano la sua tabacchiera. Qui è circondato dai suoi personaggi letterari, Lucia e la Monaca di Monza.
E infine nella sala successiva ci si incanta davanti al grandioso, anche in termini di dimensioni, e scandaloso L’ultimo addio di Romeo e Giulietta di Hayez.

Milano romantica, il racconto in una mostra - Duomo - interno storie

Milano romantica, il racconto in una mostra - Museo Poldi Pezzoli - interno storie

Mi viene un solo termine per descrivere il Museo Poldi Pezzoli: scrigno. Questa elegante dimora nobiliare è ricca di dipinti, sculture e oggetti,  grazie alla passione per l’arte del collezionista Gian Giacomo Poldi Pezzoli, che in queste mura ha vissuto.
Tra i ritratti e autoritratti, tra cui un incompiuto Hayez, le scene dantesche si giunge alla Milano delle Cinque giornate, di Canella e Bosi, fino alla commovente Trasteverina colpita da una bomba di Girolamo Induno.
Per l’occasione è stato pensato un taccuino romantico, da stampare per imprimere le proprie impressioni dopo essersi immersi nell’arte lombarda. Sì, perché di 25 luoghi si tratta: una mappatura che vede, inoltre, come protagoniste Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Pavia.

Milano romantica, il racconto in una mostra - Manzoni - interno storie

Milano romantica, il racconto in una mostra - Casa del Manzoni - interno storie
Via Morone, 1: citofonare famiglia Manzoni.
La facciata in cotto apre invece in piazza Belgioso, ha forti influenze rinascimentali lombarde, per volontà dello stesso Alessandro Manzoni. Lo scrittore ha vissuto con i suoi nove figli, Enrichetta Blondel, Teresa Borri Stampa e il figlio di lei.
L’abitazione divenuta museo nel 1965, è allestita con le opere (compresa la Ventisettana dei Promessi sposi), i dipinti familiari e paesaggistici ispirati al romanzo, persino una fotografia che ritrae il vecchio scrittore.
Il sole filtra tra le tende e allunga le ombre.
Negli anni la casa ha subito diversi rimaneggiamenti dopo l’acquisto del conte Bernardo Arnaboldi Gazzaniga, il quale ha lasciato inalterate la camera da letto in cui morì lo scrittore e lo studiolo, soprattutto per essere aperte al pubblico in occasione dell’anniversario della scomparsa.

Milano romantica, il racconto in una mostra - Studio Manzoni - interno storie

Milano romantica, il racconto in una mostra - Promessi Sposi - interno storie

E infine Verdi, Rossini, Toscanini, lo sfavillio dei lampadari, le architetture neoclassiche, i palchi e le gallerie damascate: il Teatro alla Scala si rivela in tutta la sua regalità. Affacciarsi sulla platea e sull’immenso palcoscenico per un attimo e respirare quell’atmosfera di festa e stupore che anticipava una rappresentazione teatrale. Anche attraverso la lirica si è espresso il Romanticismo, le note del Nabucco sono state pioniere di una fervida stagione risorgimentale.
Milano splende dentro e fuori dai palazzi.

Buona visita

Milano romantica, il racconto in una mostra - Teatro alla Scala 1 - interno storie

Milano romantica, il racconto in una mostra - Teatro alla Scala 2 - interno storie

 

Informazioni utili:
Gallerie d’Italia
Museo Poldi Pezzoli
Casa del Manzoni
Teatro alla Scala

Commenti da Facebook

Share:
Previous Post Next Post

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Commento

Lascia un commento