Follow:
Into the read

Cose belle su Instagram: a lezione di botanica

Cose belle su Instagram: libri

Da qualche giorno con sul comodino Poemario di campo di Alonso Palacios e illustrato da Leticia Ruifernández (Orecchio acerbo), un sorte di sketchbook di acquerelli e filastrocche, di quelle che si inventano all’ombra di un albero in una giornata piena di sole.

La farfalla un po’ vola
la sua carezza va
di rosa in rosa.

Ho eletto maggio come il mese dei giardini, dell’aria aperta (a fine mese capirete il perché), nonostante il clima poco o per nulla clemente: sarà una beffa della primavera? A tal proposito è venuto fuori un percorso tematico tra erbari e ispirazioni botaniche che ho scoperto su Instagram. Artisti, collezionisti, artigiani: siamo tutti invitati a seguire

 

art.herbarium è un erbario virtuale di stampe antiche, dipinti, pattern, riproduzioni tutti focalizzati sull’argomento con tanto di riferimenti autoriali.

 

kewgardens è il giardino botanico di Londra, anzi il complesso di giardini reali e centro scientifico di ricerca. Chissà quale tesoro nascondono le nostre città.

 

woodlucker è un’artigiana o meglio una botanica della carta, con il suo lavoro dettagliatissimo, su scala reale, crea sorprendenti giardini murali.

 

ilsartinonaturale è Sara che pratica la tintura vegetale sui tessuti e poi li Appassionata di botanica, ha costruito un suo personalissimo inventario sentimentale in cui ogni fiore, frutto ha un suo colore privato: «il rosa leggero dell’avocado, il giallo solare dei cuori di cipolla dorata, foglie di potentilla a ricordare le foglie di fragola e i magnifici, quanto delicati, fiori di Bidens…»

 

E infine piccolo.seeds, negozio online di semi di erbe aromatiche, fiori, ortaggi, dal confenzionamento vintage e inglese. Per chi ha il pollice verde, per chi ha un orto sul balcone, per chi vuole regalare un angolo profumatissimo.

Commenti da Facebook

Share:
Previous Post Next Post

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Commento

Lascia un commento