Follow:
Into the read, Recensioni

I consigliatissimi – Natale 2016

I consigliatissimi - Natale 2016 - interno storie

Indosso un maglione informe ed enorme, la moda e qualche chilo perduto nell’etere non fanno che enfatizzare la sproporzione. Non badiamo a queste sottigliezze. È bianco e si intona con la lucine e la lanterna Ikea, per non parlare del fiocco rosso che stringe i libri. Perché in fondo di questo parliamo. Di libri. E il rosso non richiama che il Natale.

Ci sono tre blogger (scelti non a caso, perché quando ci si prende la responsabilità di consigliare qualche libro da regalare non si può scegliere a caso, pena le maledizioni per un anno intero da parte di chi lo riceve ed io che mi voglio cautelare ho chiesto a chi è competente) – Nellie di Just Another Point, Manuela di Impressions chosen from another time, Michele di Casa di ringhiera – chiamati a suon di tromba come dispensatori di consigli; ciascuno vi suggerirà due titoli tra graghic novel e narrativa, autori noti e dimenticati, quindi non resta che prendere carta e penna e capire chi dei vostri amici e parenti si può far felice.
Diciamo la verità, dopo panettoni, rossetti e scarpe ci interessa sapere cosa leggeremo durante le vacanze natalizie e nei primi giorni dell’anno. Poi il libro è un bel regalo, se è sgradito è sempre un bell’oggetto d’arredamento. E fidatevi di una che è nella fase di arredare casa da cima a fondo.

Nellie di Just Another Point

 

imageTitolo: Portugal
Autore: Cyril Pedrosa
Editore: Bao Publishing
Pagine: 264
Anno di pubblicazione: 2012
Prezzo di copertina: € 27,00

 

Quando si regala un classico è perché si vuole donare la certezza di una storia bella davvero, di un’avventura che stravolga gli animi anche solo quel poco che basta per svegliarsi il mattino successivo con la voglia di vivere il nuovo giorno con un entusiasmo tutto nuovo. Portugal di Cyril Pedrosa può essere definito un classico nel mondo delle graphic novel, un momento della vita in cui non si capisce bene cosa fare e quindi si parte perché poche cose al mondo riescono a liberarti la mente come il viaggiare. Quello di Cyril Pedrosa è il romanzo di formazione a fumetti che tra autobiografia e voglia di capirsi racconta una storia che è un continuo ritrovarsi, un narrare il passato per capire il presente e affrontare meglio il futuro in una nazione, il Portogallo, che diventerà la prossima meta delle vostre fughe dalla realtà.

 

 

Cover TumultoTitolo: Tumulto
Autore: Alice Milani, Silvia Rocchi
Editore: Eris Edizioni
Pagine: 168
Anno di pubblicazione: 2016
Prezzo di copertina: € 17,50

 

L’amicizia, a volte più dell’amore, ha bisogno di sentirsi dire che è speciale, unica e spesso indispensabile. Le parole, purtroppo, a volte non bastano quindi si fanno piccoli gesti per dimostrare quanto l’altra persona sia davvero speciale: si prepara un dolce, si manda un messaggio prima di andare a dormire e, fortunatamente, si regala anche un libro speciale. L’equivalente a fumetti di un elogio letterario all’amicizia è Tumulto di Alice Milani e Silvia Rocchi, un graphic novel a quattro mani che sembrano solo due, dove pastelli e acquarelli giocano a creare atmosfere balcaniche in un viaggio on the road alla conquista di una promessa adolescenziale. C’è tanta musica, in questo lavoro edito da Eris Edizioni, e la voglia di rimediare a ogni piccolo malinteso per dimostrare che gli anni passano ma il legame resta, più forte di ieri e meno di domani.

 

 

Manuela di Impressions chosen from another time

 

31eAw1f1+XL._BO1,204,203,200_Titolo: Il palazzo dei sogni
Autore: Ismael Kadaré
Editore: Tea
Pagine: 204
Anno di pubblicazione: 2010
Prezzo di copertina: € 10,00

 

Il 2016 è stato un anno complicato, un anno di chiaroscuri e di colpi di scena più o meno inaspettati. Un anno di non trascurabile confusione, insomma. Per questo voglio proporvi due letture che poco hanno di natalizio, e che esplorano rispettivamente gli eccessi politici generati da un contesto politico che soffoca la realtà e le imperfezioni dell’amore, quelle che contravvengono a ogni dettame della ragione.

La prima lettura è Il palazzo dei sogni, il capolavoro dell’immenso Ismail Kadaré, scrittore albanese purtroppo poco conosciuto e letto in Italia. Il protagonista, Mark-Halem, ci conduce in un incubo distopico che fa sembrare l’insonnia una prospettiva allettante: il palazzo dei sogni, un dedali di grigi uffici in cui centinaia di grigi impiegati interpretano i sogni dei sudditi dell’Impero ottomano, alla ricerca di un mitico Sogno Guida, foriero di complotti, insurrezioni, ansia di libertà. L’Impero ottomano (che altro non è che una metafora per la dittatura comunista di Enver Hoxha in Albania), non si accontenta di controllare passato e presente, cercando di anticipare il futuro: pretende di controllare l’inconscio, l’immaginazione, l’intelligenza notturna. «Gli altri sognan te stesso, e tu sogni di loro», cantava De André. Mark-Halem rischia di essere risucchiato dal grigiore del Palazzo dei sogni, schiacciato dagli ingranaggi senza scrupoli del potere, tanto da non riuscire a rendersi conto della sciagura a cui la sua famiglia sta andando incontro; lo riscatta la nostalgia dell’Albania, una patria così lontana e a lui così sconosciuta che il suo nome si è ridotto a , sillaba piena di significati reconditi e richiami atavici, ricordo in seppia di una vita in cui i sogni appartenevano solo e soltanto a chi li sognava.

 

 

5981424Titolo: L’amante
Autore: Marguerite Duras
Editore: Feltrinelli
Pagine: 128
Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo di copertina: € 7,50

 

La seconda lettura è L’amante di Marguerite Duras, che col suo periodare scarno e frammentato, quasi singhiozzato, ha stravolto i canoni tradizionali del romanzo francese. La forza della sua prosa esplode già nell’incipit: «Très vite dans ma vie il a été trop tard. A dix-huit ans il était déjà trop tard» («Presto fu tardi nella mia vita. A diciott’anni era già troppo tardi»).

 

 

Michele di Casa di ringhiera

74_durastanti_cleopatravainprigione_x_giornaliTitolo: Cleopatra va in prigione
Autore: Claudia Durastanti
Editore: Minimum fax
Pagine: 129
Anno di pubblicazione: 2016
Prezzo di copertina: € 15,00

 

Ho sempre avuto un debole per le storie in cui tutto ruota attorno all’immobilità del personaggio. Gli eventi accadono così come si presentano e nessuno sembra intervenire per cercare di deviare il loro percorso. Caterina, la protagonista di Cleopatra va in prigione, è una ragazza che vive a Roma nel pieno di un vortice che mette in agitazione tutta la sua vita. Aurelio, il suo ragazzo, viene arrestato e condotto nel carcere di Rebibbia. Il nightclub in cui lavoravano viene posto sotto sequestro dalla polizia e con esso va in fumo la loro unica fonte di sostentamento economico. La realtà subisce un duro colpo, ma lei resta ferma nel suo spazio a raccontare le sorti della periferia: le figure che la frequentano, le vicende e i ricordi che si susseguono. Sulla pelle di Caterina passeranno giorni e mesi, gli stessi che vedranno la sua vita messa in discussione in ogni sua singola sfumatura, e che contribuiranno a fortificarle le ossa per nulla fragili che la sostengono nel trambusto metropolitano.

 

 

Titolo: Rock Spring
Autore: Richard Ford
Editore: Feltrinelli
Pagine: 208
Anno di pubblicazione: 2013
Prezzo di copertina: € 7,50

 

Questa di Richard Ford è una raccolta pubblicata per la prima volta nel 1987. Rock springs è composta da ben dieci racconti, scritti negli anni precedenti per diverse riviste e incentrati sulle diatribe che vedono come protagonisti i rapporti di coppia. Matrimoni in dirittura di arrivo, storie d’amore che non riescono a decollare e tradimenti perpetrati nelle piccole cittadine del nord degli Stati Uniti. Continuamente accostato alla penna di Raymond Carver, Ford narra il disagio che non cessa di esercitare la sua stretta al collo. Storie di tutti giorni che corrodono la stessa materia di cui sono fatte le aspirazioni di ogni personaggio, sogni che vengono annacquati con fiumi di alcol che anestetizza il dolore in ogni sua forma. Questa raccolta testimonia quanto grossa possa essere la falla emotiva che abita anche l’uomo più forte della Terra. Sposta la sua lente di ingrandimento verso gli ultimi e mostra ai nostri occhi la vulnerabilità che li contraddistingue. Leggere Rock springs vi consegnerà l’immagine sempre sottovalutata della felicità che giace nei piccoli gesti, quella che vive lontano dalle grandi campagne pubblicitarie che siamo abituati ad amare.

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Commenti da Facebook

Share:
Previous Post Next Post

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Commento

Lascia un commento