Follow:
Into the read

Letterina a Babbo Natale

Letterina a Babbo Natale - interno storie

Caro Babbo Natale,
sono arrivata giusto in tempo per recapitarti la mia lettera dei desideri. Inutile dirti quanta bontà ha sprigionato il mio animo quest’anno, quanta dedizione in gesti e parole. Ti avrò convinto?
Come già accaduto lo scorso dicembre, ti agevolo catalogando puntualmente i regali così da non crearti confusione. Ma soprattutto cerca di tenere a mente  quanto riportato in basso, perché ti ricordo che proprio 365 giorni fa hai sofferto di smemoratezza. Ti lascio sul tavolo carta e penna.

Inizio dai libri.

Lettere appassionate di Frida Khalo, Abscondita, 2002
Bella edizione. Apro con lei.

 

Le sorelle Brontë di Manuela Santoni, BeccoGiallo, 2018
Se c’è una casa editrice prediletta per i graphic novel è BeccoGiallo, per me simbolo di qualità letteraria. Per le biografie mi affido senza timore: le tre scrittrici Emily, Charlotte e Anne fanno delle difficoltà economica un motivo per dedicarsi con determinazione alla letteratura senza farvi piegare dai pregiudizi. Siamo nell’Inghilterra vittoriana.

 

Viaggi &co.

La montagna vivente di Nan Sheperd, Ponte alle Grazie, 2018
Il cammino sentimentale sulll’Artico della Gran Bretagna, ossia i monti Cairngorm, nella Scozia nordorientale che Nan Sheperd fatto di odori, tatto.

 

Storia del Mediterraneo in 20 oggetti di Amedeo Feniello e Alessandro Vanoli, Laterza, 2018
Bussola, pane, corallo, abaco: una collezione di oggetti che hanno segnato il nostro mare e i popoli che lo hanno attraversato. Tra l’altro è illustrato da Andrea Antinori. E ho detto tutto.
Segnalato da Librofilia, che ringrazio.

 

Aggiungo Galizia di Martin Pollack (Keller): ci giro intorno da un anno, è soprattutto un promemoria.

Ho in lista molti albi.

Au 10, Rue des Jardins. Recettes du monde à partager di Felicita Sala, Editions Cambourakis, 2018
Felicita Sala è un’illustratrice di origine italiana, ha viaggiato molto; un aspetto a mio avviso presente in questo libro, che non vuole essere una raccolta di ricette ma qui il cibo ha un ruolo fondamentale di condivisione e diversità: sono i piatti che si preparano nel bel palazzo di via Dei giardini.

 

Il libro nel libro nel libro di Julien Baer, Il Castoro, 2018
Non riesco a descriverlo: dovete vederlo con i vostri occhi (sul sito dell’editore c’è un piccolo video). Una piccola perla.

 

Ambra, la magnifica di Sabrina Colloredo e Sonia Maria Luce Possentini, Cartthusia, (2018)
Conosco già questa collana: i libri si aprono a fisarmonica, con un’attenzione alle culture.
Questo è un’esplorazione delle ville medicee, patrimonio dell’umanità, attraverso gli occhi di Ambra, giovane guaritrice di piante. Incontra Lorenzo il Magnifico.

 

Se il mondo intero fosse fatto di… di Allison Colpoys e Joseph Coelho, La Margherita edizioni, 2018
Un tripudio di colori e poesia che lega il nonno a una bambina. Scoperte, speranze, sogni. Tradotto dalla poetessa Vivian Lamarque.

 

La Volpe e la Stella di Coralie Bickford-Smith, Salani, 2018
L’ho sfogliato in libreria: è una storia di boschi, le cui illustrazioni hanno per me una dolce anima nordica. La volpe con la sua pelliccia rossa svetta su tutto.

Inoltre, ccomplice l’ultimo Comodini, @maestra.polly mi ha ricordato che esiste la versione illustrata dei Quattro libri di lettura di Lev Tolstoj, in edizione Isbn, che però non si trova più in commercio, devo votarmi in biblioteca o a qualche copia usata.

Lettera a Babbo Nata, i libri - interno storie

Altre amenità.

Alice di Cinzia Franceschini
Sempre in tema illustrazioni. Colpa mia perché avrei dovuto acquistare questa meraviglia mesi fa. Dimentico tante cose.

 

Spilla targhetta di Laboratorio Nido
Sul maglione, come in foto.
Si può personalizzare con tre piccole parole: avrei in mente le mie.

 

Lampadina fiori e funghi di Kamidocraft
Ancora un’altra spilla. Originalissima con gli elementi del bosco.

 

Pochette in tartan di Signorina Felicita
Anche quella a fiori mi piace molto, ma siamo in inverno e il caldo scozzese è doveroso.

Camicia a pois di Misstufi Sara Forlini
Se vedo pois impazzisco ancor di più sulle camicie. Questa poi ha dettagli molto particolari.

 

Candela da massaggio al panettone di Antos Cosmetics
È ecobio e più natalizia di così non si può, anche solo per il profumo.

 

Collana in cotone di Beth Pegler
Senape, in uno dei miei colori preferiti per tutto l’anno.

Lettera a Babbo Natale, altre amenità - interno storie

 

 

 

E ti dirò, non sono riuscita a trovare una tazza che mi soddisfacesse: ci pensi tu?
Nel frattempo corro a prepararti il tè.

Commenti da Facebook

Share:
Previous Post

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Commento

Lascia un commento