Follow:
Into the read, Recensioni

Playlist di ottobre, storie per immagini

Playlist di ottobre, storie per immagini - interno storie

Ho letto quest’ultima domenica, con il cambio dell’ora, in un pomeriggio che prometteva pioggia e vento.

 

I libri

Di Rigoni Stern, Buzzati e Festa non aggiungo nulla, li riporto per dovere di cronaca per chi fosse interessato. Ma il resto è qui, due albi illustrati e un fumetto.

Franklin’s Flying Bookshop di Jen Campbel, illustrato da Katie Harnett, nella versione originale. In italiano è pubblicato dalla Gallucci con il titolo la Libreria volante di Dante.
Franklin è appassionato di storie, tuttavia il suo aspetto suscita timore: insomma è un drago con tanto di ali. E ogni volta che si reca in città o nei boschi genera panico, nessuno ascolta le sue parole.
China su un libro e sotto un albero, incontra Luna ha la pelle diafana e occhi curiosi. E la limpidezza del suo sguardo le permetterà di fare amicizia con
Frankli. La comune passione per le storie, li porterà ad allestire una speciale libreria. Un piacevolissimo racconto sul superamento della diversità, vista come ricchezza, contro i pregiudizi, le false apparenze. e al potere di incontro dei libri.
Poi le illustrazioni sono bellissime.

Un prezioso libro da parati, Seb e la conchiglia di Claudia Mencaroni e Luisa Montalto, di questa bellissima e originale collana di Verba Volant edizioni, che racchiude un albo e un poster allo stesso tempo. Le illustrazioni sono delicate ma dai contorni netti: Luisa Montalto fa sua la tecnica cinese con il pennello di bambù. E il risultato è molto bello, il contrasto funziona.
Claudio Mencaroni snocciola una piccola storia di assenza e possibilità: di abitare i propri sogni d’immaginazione e spensieratezza. E la certezza dei legami sinceri, di custodire un segreto e ritrovarlo intatto nelle pieghe di un cielo stellato.
Cosa succede quindi ogni notte?

C’è un posto che conosco solo io. Ci vado da sola, quando fa buio.
Non è lontano da qui, ma nessuno conosce la strada. Nessuno tranne Seb.
Seb parla una lingua che nessuno conosce, nessuno tranne me.
Allora di notte io aspetto il silenzio,
faccio pianino, trattengo il respiro,
tra un piolo e l’altro del mio letto alto.

Chi narra è una bambina, che indossando il cappuccio, incontra il suo amico Seb, ad attenderla sulla spiaggia con in mano una conchiglia, luogo dei loro giochi. Al risveglio restano i granelli di sabbia tra le dite. Forse non è un sogno. È una poesia.

Andiamo al galoppo,
coi i cuori come tamburi.
E pure la notte si mette a suonare.
È un’orchestra di foglie
di stelle
di vento.

Mi sciolgo.

Playlist di ottobre, Seb e la conchiglia - interno storie

Lucia Dalla. Stella di mare è il titolo di una sua canzone, Giulio Macaione la prende in prestito per l’ultimo graphic novel nato in casa Bao Publishing per allestire, su due tinte – ocra e grigio plumbeo – un racconto generazionale di abbagli, di cui l’amore è un prolungamento.
L’ho percepito un filo meno intenso rispetto a Basilicò, ma di Macaione apprezzo molto il grande lavoro sui riferimenti letterari, musicali.
Sirene ammaliatrici: un’iconografia classica e pop che abbraccia persino la Carmen Consoli di Meditamente isterica e Splash. Una sirena a Manhattan e Disney e che trova terreno fertile in quella Sicilia attraversata dai miti omerici.
Stefano ogni estate aspetta prima una cartolina, poi la figura flessuosa e confortante di un’amicizia immutata da anni. Marina è schiva, non ha mai dato il numero di telefono, né una mail: «eri e rimani un mistero per me».
In un rovente agosto gli ha rivelato all’orecchio il suo segreto: «Io sono una sirena. In estate vengo qui, ma poi torno al mio mare del nord».
Ogni estate è quella del trambusto, della rinascita, dell’ordine.
Cefalù con le sue inconfondibili architetture, gli spazi e il mare. E proprio dal mare che arriva
Se lo osservi a lungo ti illude, ti ammalia con i canti di strane creature, intima rabbiosa Matilde a Stefano. Perché lei e Vico sono intrecciate in un vecchio segreto mai svelato, antichi fantasmi che non trovano pace.
Soffia forte lo scirocco, porta novità, scompiglio. Una storia del mare.

Playlist di ottobre, Stella di mare - interno storie

Franklin’s Flying Bookshop di Jen Campbel e Katie Harnett, Thames & Hudson, 2017

Seb e la conchiglia di Claudia Mencaroni e Luisa Montalto, Verba Volant edizioni, 2018

Stella di mare di Giulio Macaione, Bao Publishing, 2018

 

I film
L’albero dei frutti selvatici di Nuri Bilge Ceylan (2018). Dura ben 3 ore e 15 minuti.

Disobedience di Sebastián Lelio (2018)

L’evento
Il Lucca comics coincide con il lungo ponte di inizio novembre, inizia oggi e chiude il 4.Sì è un delirio anche alla sola malsana idea di arrivarci in auto. La cittadina toscana si trasforma completamente, è in mano ai cosplayer, agli incontri, a un festival che non perde mai il suo smalto.
Esserci è un obbligo, pioggia permettendo.

 

Le curiosità

About Woolf
È partita questo mese la newseletter di Virginia Woolf, colei che ha avuto una fittissima corrispondenza (pubblicata da Einaudi), ora è diventata un’esperta digitale. Il progetto di Andrea, alias Il meleto, ha già un account Twitter e si arricchisce di un ulteriore passaggio: una volta al mese Virginia ti scriverà una lettera e se inserisce la data di nascita, il giorno del tuo compleanno ne ricevi una speciale. Splendida idea.

Espolatore-ecologista
Come diventarlo in 7 semplici mosse, che forse (in)consapevolmente già si adottano. Lorenzo Naia, in collaborazione con Negozio leggero e Natura su Misura, ha realizzato delle linee guida per non perdere il buonsenso. Un invito per migliorare la quotidianità e il mondo, che vale per grandi e piccini.

Picture Makers
Per restare in tema albi. Questo sito, fondato nel 2014 dai fratelli Sam e Jon McCullen, è uno spazio dedicato agli illustratori: un focus sul percorso creativo raccontato dagli stessi autori, attraverso le immagini.

 

La canzone
Two weeks dei Grizzly Bear (2009)

Commenti da Facebook

Share:
Previous Post

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Commento

Lascia un commento