Categorie
I piccolini Recensioni

I piccolini – Il mare chiuso di Alessio di Simone

Se c’è un libro che mi ha sorpreso più di altri è Il mare chiuso Alessio Di Simone e Alessandro Di Sorbo dell’editore siracusano Verba Volant Edizioni – conosciuto durante il Salone di Torino -, nato nel 2005.
Ti sorprende perché nella sua semplicità di parole e narrazione ma che apre a una densità materica. Ti sorprende perché ha un progetto grafico interessante, una volta letto sarà un poster da appendere. Si chiama appunto, libro da parati come la collana che lo ospita: «i lettori visualizzino l’immagine delle parole che escono dai libri (i nostri) e che li seguano fedelmente accompagnandoli nella loro vita», scrive Fausta sul sito della casa editrice.

Chi narra ha la voce di un bambino, che forse avrà per sempre. Fin dalle prime battute traspare un velo di nostalgia, di tempo perduto: «quando ero piccolo non mi mancava il mare. La mia scuola elementare era in via Leonardo Da Vinci e la mia classe affacciava con due grandi finestroni sulla spiaggia». Da lì si scorge un orizzonte azzurrissimo e cangiante, che segue i riflessi della luce. Un giorno si arena sulla battigia un cucciolo di balena, in molti lo aiutano a riprendere il largo. Ma poco dopo eccolo ancora lì. E questa volta difficilmente riuscirà a ricongiungersi con il gruppo.
Il cetaceo è stato disorientato dal canto delle sirene, come i marinai e Ulisse, ammagliante e misterioso . Ma qui quelle sirene hanno le sembianze umane con l’intrusione selvaggia nell’ambiente marino.

Il mare chiuso di Alessio Di Simone - interno storie
Il mare che sembra sconfinato, si fa inaspettatamente piccolo, opprimente, addirittura una trappola: può il proprio habitat naturale imbottigliare? Forse, per la prima volta, il bambino viene messo davanti agli intrecci della realtà, occorre prenderne atto e prepararsi alle pieghe della vita, siano incidenti di percorso, avversità o allontanamenti.
Anche il bambino-adulto, abituato a scorgere la distesa salata, soffre per la mancanza proprio come la balena che ha smarrito la via di casa. Il destino l’ha portato verso altri lidi, però la linea blu è una sicurezza qualunque cosa accada, soprattutto una possibilità di ritorno.
Questa storia, vera, è raccontata attraverso piccoli gesti, oggetti – caramelle, un disco in vinile, un quaderno, gusci di noci – e la riportano a galla. E allora, forse così, quella distanza si assottiglia. È come racchiudere in un vasetto un po’ di sabbia di un luogo speciale, quando se ne sente il bisogno si sprigiona l’odore salmastro dei ricordi per trovare spazio e materia nel grigiore della quotidianità e non sfuggire ai sogni. Anche questo è un modo per raccontare l’esistenza e il mare.

 

Titolo: Il mare chiuso
Autore: Alessio Di Simone, Alessandro Di Sorbo
Editore: Verba Volant Edizioni
Pagine: Unica ( 100x 70 cm)
Anno di pubblicazione: 2013
EAN: 9788889122617
Prezzo di copertina: € 12,00
Età di lettura: dai 3 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *