Follow:
Recensioni

Perché scrivere di Zadie Smith

PerchéscriverediZadieSmtih-LittleMissBook

Trovate in questo snello libretto, Perché scrivere, – che vi occuperà qualche ora, – due scritti di Zadie Smith e pubblicati in Italia da Minimium fax, una lectio magistralis tenuta a Firenze 15 giugno 2011 in occasione della quinta edizione Premio Gregor von Rezzori e un articolo pubblicato per il «Guardian» il 13 gennaio 2007 con il titolo Fail Better.

Due saggi che tentano di far luce sulla figura dello scrittore nella letteratura contemporanea e che, a mio avviso, si completano. Per tale motivo il mio sarà un discorso ampio, senza tracciare una linea tra l’uno e l’altro scritto.

La presa di posizione di Zadie Smith è netta e critica, piglio chiaro e sicuro: scrittura e lettura sono due attività complicate. E ciò lo dice senza girarci intorno.
Perché scrivere, titolo semplice, affermativo. E già perché non pone un quesito, anche se i dubbi sorgono spontanei. Le risposte non saranno mai esaustive, visto molti autori hanno hanno affrontano l’argomento come Woolf, Orwell, Pope, Nabokov, Magris: ogni tempo – letterario e sociale – ha la sua risposta.
«Perché scrivo» risponde Orwell per: puro egoismo, una caratteristica condivisa con tutta l’élite umana che coincide con il desiderio di fama e autorealizzazione; entusiasmo estetico, il dono di fissare sulla pagina la bellezza o bruttezza del mondo; impulso storico condividere la conoscenza concreta nel tempo; scopo politico per rendersi utile leggendo la realtà vera e non effimera. E non meno significativa, per denaro.
Chiarisce Zadie Smith, che trova il primo punto esposto dall’autore inglese predominante, che lo scrittore non può differenziarsi solo per la buona resa estetica sulla pagina, ma deve avere una funzione. Non può erigere barriere, soprattutto oggi che ha molti più strumenti rispetto al passato e non sentirsi sminuito o trascurato se non coltiva la propria scrittura: oltre alla forma ci deve essere contenuto, che è la voce onesta e autentica di chi scrive. Il mestiere di scrivere ha un valore simbolico che si perde nella pratica.
«In un mondo in cui chiunque è uno scrittore e chiunque è «pubblicato», la scrittura deve distinguersi per la sua abilità, per la sua chiarezza e la sua perizia tecnica, e gli scrittori giustificheranno la loro esistenza solo se nel fare il proprio lavoro saranno in grado di ricordarci le vere potenzialità del linguaggio».
E cosa occorre per scrivere bene? Personalità e capacità. Chi legge si accorge di tali mancanze. Il lettore è al pari di un critico, deve fuggire i libri confezionati, rassicuranti, deve leggere con ampiezza di vedute e flessibilità.
«La letteratura che mi sembra più bella e più umana è quella che mostra questo suo lato imperfetto. Il fatto che scrivere e leggere siano arti tanto difficili ci rammenta quanto spesso la nostra soggettività ci inganni».
Provocatoriamente la scrittura è il fallimento di sé perché non riesce ad esprimere la propria autenticità, ma si appella a facili stereotipi: un fallimento estetico ed etico, che si lega a non essere riconosciuto dal lettore. Ecco, perché «Il dovere dello scrittore è piacere ai lettori e desiderare di piacergli: chiaro, interessante e avere buon gusto». Chi legge cerca verità e chi scrive la deve cercare attraverso la propria esperienza. Rispettando questo principio è possibile raggiungere o sfiorare il sogno del romanzo perfetto. Come spiega Zadie Smith è letteralmente un sogno, perché l’io dell’autore scende a compromessi con la lingua, la realtà, il proprio io. Un’ossessione che fa diventare la letteratura una scienza esatta, quale non è. Quindi, ciò che avrà in mano sarà un tentativo di avvicinarsi alla verità. Ma non per questo, è un tentativo inutile e non per questo non esistono i grandi romanzi, ci sono e si contano sulle dita di mano. Quel tentativo è definito dalla scrittrice fallimento riuscito. Questione di prospettive. Questione di cuore.
Titolo: Perché scrivere
Autore: Zadie Smith
Editore: Minimum fax
Pagine: 75
Anno di pubblicazione: 2011
EAN: 9788875213831
Prezzo di copertina/ebook: € 5,90 – € 3,99

Commenti da Facebook

Share:
Previous Post Next Post

Potrebbe interessarti anche...

3 Commenti

  • Reply Sfogliando la vita

    Lo inserisco in wishlist :)

    4 settembre 2014 at 08:46
  • Reply chiara

    hai un blog davvero affascinante, complimenti!
    a presto
    chiara

    4 settembre 2014 at 14:10
  • Lascia un commento