Categorie
Le mie letture

#Fingerbook – La figlia della gallina nera di Gloria Origgi

Il primo Fingerbook dell’anno è una sorpresa culinaria strabiliante – vedere per credere sul blog di Michela – in tema con il libro in questione, La figlia della gallina nera di Gloria Origgi edito da Nottetempo. La proposta di oggi è un piccolo dizionario sentimentale, un dizionario nel vero senso del termine, che ci guida alla conoscenza della famiglia Origgi e nel mondo perduto dell’innocenza. Attraverso i frammenti dell’infanzia le parole si fanno carico di tanti ricordi. E anche l’italiano, che l’autrice non vuole che diventi un ricordo, è il pretesto di un recupero anche linguistico. In generale, è un librettino delizioso e divertente, a volte irritante di pensieri borghesi. Non perché lo sia l’autrice, ma ciò che l’ha circondata. Il  voler o il dover distinguersi dagli altri fa risultare antipatico quel modo di porsi.
Categorie
Le mie letture

#Fingerbook – Swinging Christmas di Benjamin Lacombe

Quando ho iniziato a pensare ad una proposta per l’appuntamento natalizio di Fingerbook non sapevo cosa scegliere. Poi una sera sono andata in libreria per ascoltare Eduardo Savarese e ho scovato questo libro che mi aveva colpita subito per i disegni dai colori vivi ed eleganti. Conosco da tempo Benjamin Lacombe, che insieme a Rebecca Dautremer e a Nicoletta Ceccoli, resta uno dei miei preferiti. Il titolo, poi, è tema con il periodo.
Categorie
Le mie letture

#Fingerbook – Mendel dei libri di Stefan Zweig

Bentrovati nella rubrica dei libri belli e delle ricette buonissime. Oggi apriamo con dolcezza: i muffin di castagne e cacao ci portano nell’accogliente atmosfera di un caffè e sono perfetti per la lettura di oggi, Mendel dei libri di Stefan Zweig edito da Adelphi. Una lettura di poche pagine dense e liriche.