Categorie
Fuori dai libri

Ti illustro un racconto – Diario di una scolara di Prabda Yoon

Sono dodici i racconti che Prabda Yoon allestisce in Feste in lacrime (Add editore), in una Thailandia contemporanea, in cui Bangkok si allontana dai suoi contesti più orientali e fa da sfondo a vite minute, in un’atmosfera che oscilla tra leggerezza e profondità.

Marut davanti al mare di primo acchito mi aveva irritata perché lo trovavo forzato, innaturale, quasi privo di idee per poi virare come una bella parabola sulla creatività. Il finale mi ha smentita per fortuna. Anche Miss Spazio è un bel racconto ma la piccola Tong Jai mi ha rubato un pezzetto di cuore.

Categorie
Fuori dai libri

Ti illustro un racconto – Stelle di Tove Jansson

Ogni volta che leggo Tove Jansson scruto sempre una certa luminosità, persino quando narra l’inverno, come accade in Fair Play, una raccolta di racconti (Iperborea). Le storie della mamma dei Mumin sono cristalline, ironiche, apparentemente semplici, invece si giocano tutto sulla contrapposizione superficie profondità. Ali Smith, nella postfazione, coglie pienamente le angolature di questa prosa: «l’intera durata del libro è una parabola su come rinnovare la vita quotidiana».

Categorie
Recensioni

Ti illustro un racconto – Il taglio del bosco di Carlo Cassola

Sarò breve, come spesso mi capita in questo periodo.
Ti illustro un racconto.

Poche pennellate, o meglio, pochi tratti di matita per raccontarvi di una storia breve. L’ispirazione è nata dai diari di viaggio e personali in cui un dettaglio fiorisce tra le parole. Provo a cimentarmi in un altro modo di narrare una storia, che non sia una recensione ma che si traducano gli elementi salienti in colore.