Categorie
Le mie letture

Piccola osteria senza parole di Massimo Cuomo

Ricordo bene la finale Italia – Brasile del 1994, all’epoca avevo dieci anni, e quella sera, la festa al paese dei miei nonni era stata rimandata di un paio d’ore giusto per dare la possibilità di vedere la partita. Tifavo per una squadra di cui conoscevo solo Baresi e Baggio: a quell’età che potevo capire, solo l’entusiasmo e lo smarrimento per un evento fuori dal quotidiano.