Categorie
Le mie letture

Heimat di Nora Krug

L’uno febbraio sono stata ad un corso sull’albo illustrato, la relatrice, Emanuela Bussolati – scrittrice e di libri per l’infanzia – ha fatto un’osservazione molto giusta riguardo i libri celebrativi e commemorativi (Natale, Festa della Mamma, Olocausto): un editore per esigenze di marketing è costretto a lanciarli nel periodo decretato ma nulla vieta di raccontarli al di fuori della ricorrenza, soprattutto quelli con implicazioni sociali, antropologiche. Dunque, forte di questa lucida affermazione ho deciso di parlare di Heimat di Nora Krug (Einaudi), a circa 20 giorni dal 27 gennaio, quando si ricorda il dramma dei campi di concentramento nazisti.

Categorie
Fuori dai libri I piccolini Le mie letture

Playlist di dicembre, ciao 2019

A dicembre i bilanci e le aspettative vanno a braccetto, e se si aggiungono le infinite cene con parenti, amici e colleghi il cocktail diventa esplosivo. Ma non pensiamo più, tanto è il sacrificio annuale.
Ho pensato di considerare questa playlist come un qualsiasi mese, senza decretare vinti e vincitori definitivi. Un piccolo prospetto di questi 365 giorni l’ho già fatto, tra letture e copertine.

Categorie
Le mie letture

Colori d’autunno, i boschi di Thoreau e Rigoni Stern

A gennaio la terra non aspetta che il sole rinvigorente dei mesi più caldi per poter rinascere in piccole gemme e in un verde sfavillante, ma l’autunno è un’esplosione di vita nonostante ci si prepari per il lungo sonno. Andar per boschi, anche letterari, fa riscoprire questi ritmi magici.